Monzascacchi - c/o Target Club Viale Valassina 86, Lissone email: scacchimonza@gmail.com
 


Statuto del CIRCOLO SCACCHI MONZA
Approvato all'assemblea ordinaria  del 13 gennaio 2000

Articolo 1
E' costituito il 'CIRCOLO SCACCHI MONZA' con sede in Monza con lo scopo di propagandare e incrementare il gioco degli scacchi, inteso come mezzo di formazione intellettuale e morale dei soci, promuovendo ogni forma di attività agonistico-ricreativa.

Articolo 2
Il 'CIRCOLO SCACCHI MONZA' non ha scopo di lucro ed è affiliato alla Federazione Scacchistica Italiana.

Articolo 3
Il 'CIRCOLO SCACCHI MONZA' potrà costituire delle sezioni nei luoghi che riterrà opportuni al fine di meglio attuare gli scopi sociali e collaborare con altri enti ed organismi per qualsiasi attività ritenuta idonea al raggiungimento degli obiettivi statutari.

Articolo 4   -    S O C I
Sono soci coloro che ne fanno domanda scritta al Consiglio Direttivo e sottoscrivono la tessera che deve essere rinnovata ogni anno. I soci accettano le norme statutarie e ne fanno proprie le finalità.
E' facoltà del Consiglio Direttivo respingere le domande, senza obbligo di rendere nota la motivazione. La domanda di un minorenne deve essere controfirmata da chi ne esercita la potestà.
I soci sono tenuti al pagamento della quota sociale annuale.

Articolo 5
I soci cessano di appartenere al 'CIRCOLO SCACCHI MONZA':
a) per dimissioni comunicate a mezzo lettera raccomandata;
b) per morosità;
c) per espulsione.

Articolo 6    -    O R G A N I
Sono organi del 'CIRCOLO SCACCHI MONZA':
a)     L'assemblea dei soci;
b)     Il Consiglio Direttivo;
c)      Il Presidente.
Tutti gli incarichi sociali e direttivi si intendono a titolo gratuito.

Articolo 7    -    A S S E M B L E A
L'assemblea è convocata in seduta ordinaria e straordinaria.
L'assemblea ordinaria è convocata entro il mese di febbraio di ogni anno.
La convocazione dell'assemblea straordinaria può essere fatta in qualsiasi momento ad iniziativa del consiglio direttivo o su richiesta allo stesso di almeno la maggioranza dei soci.
La convocazione si effettua con avvisi affissi nella sede sociale e con lettera inviata ai soci almeno 8 giorni prima. La convocazione deve contenere l'ordine del giorno la data e l'orario d'inizio dell'assemblea. Le assemblee sono valide in prima convocazione qualora sia presente la metà più uno dei soci aventi diritto al voto, ed in seconda convocazione, almeno un'ora dopo la prima, qualunque sia il numero dei convenuti aventi diritto al voto.
Possono partecipare alle elezioni i soci in regola con i contributi sociali.
Non hanno diritto al voto e non possono essere eletti i soci che non abbiano raggiunto la maggiore età. Non sono ammesse deleghe.
Nelle assemblee non si potranno trattare che gli argomenti posti all'ordine del giorno.

Articolo 8
L'assemblea ordinaria delibera su tutti i punti inseriti nell'ordine del giorno e in particolare sulla relazione tecnica e finanziaria del consiglio direttivo e sul bilancio preventivo e consuntivo.
L'assemblea ordinaria elegge, quando previsto, il consiglio direttivo, composto da un minimo di 6 consiglieri, che resta in carica due anni.

Articolo 9    -    I L    C O N S I G L I O    D I R E T T I V O
Il consiglio direttivo conferisce al suo interno le seguenti cariche:
a) presidente;
b) vice presidente;
c) segretario;
d) cassiere;
e) economo

Articolo 10
Il consiglio direttivo si riunisce ogni qual volta il presidente lo ritiene necessario o lo richiedano gli altri consiglieri. Spetta al consiglio direttivo programmare le attività rispettando le direttive dell'assemblea, redigere il rendiconto consuntivo e preventivo, stabilire le quote sociali, accettare o respingere le domande di ammissione a socio e adottare provvedimenti disciplinari.
Ogni atto che impegna in qualsiasi modo il Circolo Scacchi Monza deve essere approvato dalla maggioranza del Consiglio Direttivo e regolarmente verbalizzato.
In caso di dimissioni anche non contemporanee di almeno 3 consiglieri, l'intero Consiglio Direttivo decade.
Le riunioni del Consiglio Direttivo saranno valide con la presenza della maggioranza degli eletti. Le delibere si intenderanno approvate a maggioranza dei consiglieri presenti, in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Articolo 11
Il presidente è il legale rappresentante del circolo.
Il vice presidente sostituisce il presidente in caso di sua assenza.
Il segretario redige i verbali delle riunioni e provvede al disbrigo della corrispondenza.
Il cassiere cura la regolare tenuta della contabilità, prepara il rendiconto consuntivo e preventivo.
L'economo tiene aggiornato l'inventario dei beni.
Il consiglio direttivo può affidare incarichi a persone esterne al consiglio stesso.

Articolo 12
Le entrate sono costituite da:
a) quote associative;
b) iscrizioni a manifestazioni;
c) contributi pubblici e privati;
d) attività occasionali.
La responsabilità della gestione amministrativa è assunta solidalmente dal Presidente e dal consiglio direttivo. L'esercizio finanziario decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno

Articolo 13    -    M O D I F I C H E    A L L O    S T A T U T O
Lo statuto può essere modificato alle seguenti condizioni:
a) la proposta di modifica deve essere all'ordine del giorno dell'assemblea;
b) all'assemblea deve essere presente almeno la maggioranza assoluta dei soci aventi diritto al voto;
c) la proposta deve essere approvata da almeno i due terzi dei presenti.
d) Le modifiche devono essere comunicate alla F.S.I. per la relativa ratifica.

Articolo 14    -     S C I O G L I M E N T O    D E L    C I R C O L O
Lo scioglimento del 'CIRCOLO SCACCHI MONZA' deve essere deliberato in assemblea straordinaria dalla maggioranza assoluta dei soci, le eventuali attività verranno destinate secondo le deliberazioni dell'assemblea.

 

Scrivi a kob